Torta giorno e notte

Qualche giorna fa durante una trasmissione televisiva di cucina, ho visto fare la torta zebrata e mi sono ricordata che quando i miei figli erano piccoli facevo pure io una torta simile, non la chiamavo zebrata, allora si chiamava torta della nonna o giorno e notte.

Sono andata a cercare la mia ricetta e l’ho fatta copiando solo il modo di fare le righe, non vi dico che profumino che ha invaso la casa.

Torta facilissima si fa in pochi minuti e adatta anche agli intolleranti al lattosio.

Io l’ho fatta piccola usando una teglia di 20 cm di diametro, potrete raddoppiare le dosi per farne una più grande.

Torta giorno e notte

Per una teglia di 20 cm di diametro:

2 uova

150 gr di zucchero semolato o di canna

150 gr farina (ho messo 100 gr di farro e 50 gr 00)

mezza bustina di lievito per torte

50 gr olio

10 gr cacao amaro

20-30 gr acqua oppure succo d’arancia o liquore all’arancia

buccia d’arancia grattugiata

Procedimento:

Rivestire la teglia con carta forno e poi procedete con l’impasto.

Battete bene le uova con lo zucchero, unite la farina setacciata insieme al lievito, l’olio, la buccia d’arancia grattugiata, quando l’impasto sarà ben amalgamato dividetelo in due parti.

Sciogliete il cacao con il liquido che avrete scelto e unitelo a una parte d’impasto, sistemate il composto dentro la teglia, partendo dal centro mettete cucchiaiate di composto una sull’altra alternando i colori, man mano che le metterete l’imasto si allargherà, appena avrete finito infornate a forno già caldo per circa 20 minuti.

Fate sempre la prova stecchino, ma già si sentirà dal profumo che invaderà la casa.

Servitela  cosi  oppure spolverizzata di zucchero al velo.

???????????????????????????????

???????????????????????????????

???????????????????????????????

???????????????????????????????

Annunci

6 pensieri su “Torta giorno e notte

  1. un paio di volte ho provato anch’io a fare questo tipo di torta. Onestamente, non ricordo la ricetta, ma le righe non mi sono venute così ben definite come lòe tue. Eppure il procedimento che ho usato era lo stesso. Visto il tuo risultato, ci voglio riprovare con la tua ricetta…vediamo cosa esce fuori…Buon weekend!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...