Calabria tra bronzi mare e cibo

Chi mi segue sa che sono stata in vacanza e voglio raccontarvi qualcosa del nostro viaggio, magari  a puntate, un mese in giro non posso raccontarlo tutto in un post, per adesso la prima e l’ultima tappa:

La Calabria

Prima tappa del nostro  viaggio in camper è stata Reggio Calabria, dopo vari tentativi siamo finalmente riusciti ad ammirare i famosissimi bronzi, dico vari tentativi perché le altre volte che ci eravamo fermati, l’impresa non era riuscita, museo chiuso per restauro, sciopero dei custodi, riunione sindacale… stavolta finalmente è andata bene.

Ci siamo dimenticati delle arrabbiature precedenti per restare estasiati davanti a questi capolavori, sono da vedere assolutamente.

Calabria tra bronzi  mare e ciboCalabria tra bronzi  mare e cibo

 

Dopo aver ammirato queste bellissime opere il nostro viaggio è proseguito per altre destinazioni,  sulla via del ritorno abbiamo deciso di rifermarci  in Calabria terra  che amiamo molto, dove è iniziata  nostra avventura matrimoniale e dove sono nati i nostri figli.

L’ultima tappa per concederci un po’ di relax dopo aver camminato tanto, visitato musei, chiese e quanto più  ci interessava nelle varie città.

La scelta è caduta sulla cittadina di Praia a mare  in provincia di Cosenza sulla costa tirrenica perché non  conoscevamo questa parte di costa ed è stata una bellissima scoperta, un campeggio sul mare di fronte all’isola di Dino, mare cristallino, posto che consiglio, specialmente all’inizio dell’estate quando ancora non è troppo affollato di bagnanti, certo potendo scegliere quando andare in vacanza.

 

Calabria tra bronzi  mare e cibo - Praia a mare

Ovviamente non ci siamo fatti mancare gli ottimi prodotti che conoscevamo già, ‘nduia, salsicce piccanti, capicolli ecc…  che ci siamo  portati a casa oltre a qualche ricetta regalatami da una gentilissima signora.

salumi tipici (14)

 

Andando a fare la spesa ho comprato dei peperoni  “mangiatutto” da friggere interi, penso siano quelli  che in altre parti d’Italia si chiamano friggitelli, parlando, con la signora mi ha detto: le voglio dare una ricettina che ho dato già ad una mia amica, io naturalmente sempre a caccia di preparazioni nuove non me la sono lasciata sfuggire e l’ho provata subito,  adesso la faccio conoscere a voi, eccola, la chiamerò:

I peperoni di Mimma

Ingredienti:

Le dosi naturalmente sono ad occhio

Peperoni mangiatutto

pezzettini di formaggio ( ho usato un pecorino semiduro)

pezzettini di acciughe sott’olio

cipolla, qualche pomodorino, pochissimo sale, olio evo, origano.

Procedimento:

Lavare e asciugare i peperoni lasciando attaccato un pezzetto di picciolo, fare un’incisione per il lungo ed inserire in ognuno dei pezzetti di formaggio e di acciughe.

Scaldare un po’ d’olio in padella e farli rosolare velocemente girandoli da tutti i lati insieme alla cipolla tagliata a fettine, poi unire i pomodorini tagliati a pezzetti, salare pochissimo, unirvi se piace un po’ di peperoncino, mettere il coperchi e farli cuocere, sono pronti in pochi minuti, circa 10 perché hanno una polpa sottile.

A fine cottura spolverare abbondantemente con origano.

Buon appetito!!

 

peperoni di mimma  - calabria

 

peperoni di mimma (2)

Annunci

17 pensieri su “Calabria tra bronzi mare e cibo

  1. Quanti ricordi! Anche noi abbiamo avuto le stesse vicissitudini coi bronzi. In Calabria ci siano solo passati alla fine, ma a Praia a mare ci arrivavamo da Palinuro! I peperoni chiamiamoli pure come vogliamo, ma sono sempre buoni.

    • non trascurare gli ottimi salumi, e se ami il piccante e passi dalle parti di Cirò ti consiglio di provare la sardella, la trovi pure in autogrill ma non è la stessa.

  2. Pensa che i miei genitori sono nati in un paesino non molto distante da Praia, ma i peperoni preparati così non li ho mai mangiati. Devo indagare tra le mie zie la prossima volta che andrò in Calabria… la ‘nduja e il capicollo (o capacuollo, come lo chiamano lì… ma non so proprio se si scrive così) li conosco davvero bene. Hanno davvero il sapore della Calabria! 🙂

    • ma guarda un pò! conoscerai tanti piatti tipici della zona allora,
      io in questa zona non c’ero mai stata conosco l’altra sponda, da questo viaggio non ho portato a casa solo la sardella non so se la conosci è tipica del Crotonese.Quando attraversiamo l’Italia ci fermiamo sempre a fare provviste di prodotti tipici.
      I peperoni non so se sono proprio tipici del posto cucinati cosi, oppure era una ricetta della sig.ra che ho conosciuto, so che sono molto saporiti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...