Pasta chi brocculi arriminata

La pasta con i broccoli arriminata è un primo piatto della tradizione siciliana, che come tantissimi altri subisce varie trasformazioni, a seconda della provincia e anche delle usanze familiari, c’è chi aggiunge un po’ di salsa, chi lo zafferano, chi aglio al posto della cipolla, chi l’acciuga e chi no, chi la chiama semplicemente pasta cu “brocculu asciutta” per distinguerla da quella preparata in brodo e da quella al sugo, cioè a “stufatu”.

Quello che in Sicilia noi chiamiamo broccolo, come ho detto altre volte è sempre il cavolfiore, che qui nel trapanese è sempre verde, noi amiamo poco quello bianco, a Catania ad esempio c’è quello viola, che qui si vede raramente.

Arriminata, significa mescolata, sicuramente perché si mescolano il condimento e la pasta delicatamente in padella per farli insaporire bene.

Per quanto riguarda il tipo di pasta usata ognuno si regola secondo i gusti anche se la ricetta che si trova sui libri di cucina parla di bucatini, io personalmente preferisco la pasta corta per questo condimento.

Non darò dosi ognuno si regolerà secondo i propri gusti, trovando il giusto equilibrio tra il dolce dato dall’uvetta e il salato dato dalle sarde salate, naturalmente ben dissalate, o dalle acciughe come si preferisce.

Pasta chi brocculi arriminata

Pasta  della tipologia che più piace

Cavolfiore

uvetta

pinoli,

cipolla

acciughe sotto sale o sott’olio

zafferano o pochissimo concentrato, deve colorare appena.

Olio evo, sale, pepe.


 

Pulire il cavolfiore, dividendolo a cimette, lavarlo e farlo bollire in acqua salata, quando sarà cotto, tirarlo via dalla pentola conservando l’acqua che servirà per condire la pasta.

Tritate finemente la cipolla e fatela appassire in un tegame, che poi possa contenere pure la pasta, con olio e se volete un goccino d’acqua come faccio io.

Quando la cipolla sarà ben appassita unitevi le acciughe o le sarde ben dissalate e spinate e scioglietele nel condimento, unite i pinoli e l’uvetta che avrete leggermente ammollato in poca acqua tiepida, poi unite il cavolfiore facendolo insaporire delicatamente senza farlo spappolare troppo, pepate a piacere, il pepe, macinato sempre al momento, a questo punto unite o il concentrato oppure lo zafferano diluito con poca acqua di cottura.

Lessate al dente la pasta, tenete un metolo d’acqua di cottura, potrebbe servire, versate la pasta nel condimento e mescolatela delicatamente, se necessario unire un po’ dell’acqua di cottura.

IMG_pasta chi brocculi arriminata (9)

IMG_pasta chi brocculi arriminata (1)

 

IMG_pasta chi brocculi arriminata (2)

IMG_pasta chi brocculi arriminata (3)

IMG_pasta chi brocculi arriminata (6)

IMG_pasta chi brocculi arriminata (8)

 

 

 

 

Annunci

16 pensieri su “Pasta chi brocculi arriminata

  1. I pinoli non mi piacciono molto ma questa pasta è buonissima e la faccio spesso. Per farla croccare un pochino io aggiungo del pan grattato a fine, come fosse del formaggio grana grattugiato

    • Anche senza pinoli è buona, poi ognuno si regola secondo i propri gusti, io su questa non metto mai il pane tostato che uso tanto in altre preparazioni, ma lo proverò cosi avrò un’altra versione, grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...