Bensone

Il bensone,un dolce sconosciuto per me fino a qualche giorno fa quando l’ho visto preparare in tv. Sono andata a documentarmi  e ho letto che si tratta di un  dolce antico, tipico dell’Emilia Romagna, dove sicuramente ogni famiglia ha la propria ricetta, si può preparare sia  farcito o senza nulla in mezzo, Natalia Cattelani che l’ha preparato consigliava di usare una confettura non molto dolce, allora ho pensato alla mia marmellata di limoni e secondo il mio gusto è stata proprio una scelta azzeccata, si potrebbe farcire anche con nutella, in questo caso io metterei un po’ meno zucchero.

Eccovi la ricetta :

Bensone

Ingredienti:

250 gr farina 0

1 uovo + 1 tuorlo

100 gr zucchero

75 gr burro

Buccia di limone grattugiata

Mezza bustina di lievito per dolci

Marmellata, confettura o nutella.

Poco latte

Limoncello

Latte per spennellare

Granella di zucchero o diavulicchi


Preparazione:

Si può impastare a mano o in planetaria.

Mettere nella ciotola la farina, il burro a pezzetti, lo zucchero, le uova, il sale, il lievito setacciato, la buccia di limone, impastare il tutto per pochi minuti, si dovrà ottenere un composto tipo una frolla, se necessario unire un goccio di latte o di liquore a piacere.

Versare l’impasto sulla spianatoia e stenderlo dando la forma di un rettangolo, con uno spessore poco più  di mezzo centimetro.

Spalmare sulla pasta uno strato abbondante di confettura o marmellata, lasciando alla fine un bordo libero di circa due centimetri.

Ripiegare un lato fino al centro della pasta, poi ripiegare l’altro lato, capovolgere il dolce su carta forno con la giuntura sotto.

Spennellare di latte, fare una incisione al centro e cospargere con granella di zucchero, io con diavulicchi, che sono pallini multicolori di zucchero.

Infornare a forno riscaldato a 170° per circa 45 minuti.

Deve essere ben colorato e ben cotto.

imgbensone-di-modena-9imgbensone-di-modena-1imgbensone-di-modena-2imgbensone-di-modena-3imgbensone-di-modena-5imgbensone-di-modena-8

Annunci

42 pensieri su “Bensone

  1. E’ un dolce ancora molto diffuso e in genere degna chiusura di pranzi tradizionali, cene per raccolte fondi, sagre, primi maggi e via discorrendo. Nella mia zona raramente è preparato in casa essendo prerogativa dei fornai e soprattutto delle pasticcerie.
    A Correggio nessuno lo farcisce, ma l’ho visto fare a Carpi. Però la nutella proprio la escluderei 😀
    Qui da me si mangia intinto in un bicchiere di vino bianco dolce, un tempo concesso anche ai più piccini.

  2. MI sembrano le pastarelle che si fanno qua per i periodi di festa, dove si metteva o la marmellata o i pezzi di frutta al centro XD mamma me le faceva sempre con la Nutella, però! (non so quanto zucchero mettesse, devo dire che saranno almeno 3 o 4 anni che non le prepara più)

    • Sai che la persona che l’ha preparato in tv ha origini pure lei modenesi, però si sa le abitudini cambiano da famiglia a famiglia, comunque è buono, non so se hai letto il commento di Simona, da lei si prepara senza nulla in mezzo.

  3. Parrebbe quella che in Romagna chiamiamo zambela (ciambella )
    L ‘ originale non ha ripieno, ma si fa oltre che con la marmellata anche con la nutella. …
    Tipico dolce da sagre paesane…io lo adoro inzuppato nell’ albana (vino dolce bianco )
    Buon pomeriggio Giovanna

  4. Ciao Giovanna, da figlio di fornaio, ti do un paio di dritte di come viene farcito (almeno da mio padre), solitamente si utilizza marmellata di prugne arricchita con qualche amaretto sbriciolato e noci tritate, poi la frolla ci sono vari modi di prepararla, io sinceramente utilizzo sempre quella per la Ciambella o Busilan tipica Reggiana, la differenza è che la Ciambella è a forma di “S” e il Busilan è tondo, l’impasto è il medesimo.

    • Grazie Sergio, ti ringrazio di cuore, mi fa molto piacere avere queste notizie, io mi avvicino sempre in punta di piedi alle cucine altrui, e le dritte sono sempre le benvenute, la prossima volta utilizzerò il tuo ripieno penso sia anche più goloso con noci e amaretti, quindi anche la tua frolla è diversa per questo dolce, cercherò la ricetta.Ciao buona giornata, ancora grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...