Zuppetta di piselli secchi

Il freddo è arrivato anche qui in Sicilia e quindi le zuppe o le creme sono ben gradite, l’altra sera ho preparato questa con i piselli secchi decorticati che generalmente non utilizzo tanto, però mi è piaciuta e l’ho allungata con del brodo vegetale per cuocerci dei ditalini, però quella che vi farò vedere è la versione semplice che io ho mangiato a cucchiaio senza aggiungerci nulla, si può servire accompagnata da crostini, una volta quando il pane duro era una costante, si faceva un po’ liquida si mettevano delle fette di pane sul fondo del piatto e si versava la zuppa bollente.

Zuppetta di piselli secchi

Ingredienti:

250 gr piselli secchi decorticati

1 cipolla non molto grande

1 carota

1 gambo di sedano

1 foglia d’alloro

Olio evo, sale, pepe.

Preparazione:


Mettere i piselli a bagno per circa due ore oppure per tutta la notte, poi sciacquarli molto bene e farli gocciolare.

Tagliare le verdure a pezzetti, mettere un po’ d’olio dentro un tegame, farvi insaporire le verdure insieme alla foglia d’alloro, poi unirvi i legumi, coprire con acqua, incoperchiare e far cuocere lentamente, unendo all’occorrenza dell’acqua calda, a cottura salare e pepare.

Adesso si potrà servire cosi semplicemente oppure aggiungere dell’acqua calda o del brodo vegetale e farvi  cuocere un po’ di pastina, unendo il resto del brodo a poco a poco come per un risotto.

Volendo una crema molto fine si potrà frullare, a voi la scelta.

img_zuppa-piselli-secchi-4img_zuppa-piselli-secchi-1img_zuppa-piselli-secchi

 

 

 

Annunci

29 pensieri su “Zuppetta di piselli secchi

  1. Adoro il macco di piselli, lo preparo spesso ed è buonissimo. Al posto della foglia di alloro metto un po’ di finocchietto selvatico e un po’ di peperoncino. A presto 🙂

  2. Sai che non ho mai comprato i piselli secchi e decorticati? Forse li ho visti al supermercato, ma nemmeno in tutti. Un pochino come le fave secche che cerco spesso e non trovo mai.
    Altra ricetta da fare prima dell’arrivo del caldo. In casa amiamo i piselli.

    • Qui si trovano facilmente , come pure le fave, sia decorticate che intere, forse abitudini diverse da regione a regione, se li trovi ti consiglio proprio di prepararla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...