Fave sott’olio

Questa ricetta la dedico a chi ha tante fave nell’orto che ad un certo punto non sa più come prepararle, ma anche a chi vuole avere in dispensa qualche vasetto di verdure sott’olio per improvvisare un antipasto, arricchire un’insalata mista, utilizzarle per contorno.

Io vi do l’idea poi fate come vi pare.

Le ho preparate per la prima volta la scorsa primavera e quast’anno le rifarò.

Fave sott’olio

Ingredienti:

Fave fresche sgusciate

Aceto di vino bianco e vino bianco in pari quantità, se vi piace il sapore forte dell’aceto fate 3 parti di aceto e una di vino.

Sale q.b

Olio evo, foglioline di menta fresca, peperoncino dolce o piccante secondo i gusti.

Preparazione:


In una pentola che possa contenere le fave, far bollire l’aceto con il vino, a bollore unite le fave e salate, dal momento che riprende l’ebollizione calcolate cinque minuti di cottura.

Scolatele molto bene stendetele su di un telo e fatele asciugare bene anche per una notte, tenendole coperte con un canovaccio.

Mettere infine le fave dentro una ciotola, condirle con la menta e il peperoncino tritati, mettete un po’ d’olio, mescolateli bene e riempite i vasetti già sterilizzati, copriteli d’olio, lasciando circa due cm di spazio dal bordo del vaso, poggiate il coperchio senza chiuderlo e dopo qualche ora controllare il livello dell’olio, aggiungerne alro eventualmente, le fave devono essere sempre ben coperte d’olio.Non vi resta che riporle in dispensa e aspettare il momento giusto per assaggiarle, però far trascorrere almeno qualche settimana.

Annunci

50 pensieri su “Fave sott’olio

  1. Ciao Giovanna!Ma che bella idea! Mia zia prepara così le melanzane…una bontà! Sai, giusto ieri dei simpatici vicini di casa mi hanno regalato delle belle fave del loro orto! Mi piace molto la tua ricetta: è la volta buona che dopo anni mi rimetto a mangiare le fave! 🙂
    Buona Serata ed A Presto,
    Annalisa

  2. Che bella idea! Io mi dico sempre adesso inizio a fare conserve e verdure sott’olio… poi non mi ci metto mai! Fave nell’orto.. che bello quando i tesori della natura coltivati con le nostre manine possono farci compagnia per tutto l’anno. E’ una cosa che mi ha sempre affascinato e che i mieii nonni hanno sempre fatto: frutta sciroppate, verdure, conserve, marmellate. Bisognerebbe non perdere questa antica abitudine! Bravissima Giovanna adoro le tue ricettine!

    • Grazia carissima, sei sempre molto gentile, sai che ho ripreso da qualche anno a rifare le conserve, forse perchè i miei figli quando stavano a casa non le gradivano tanto, adesso ho ripreso a fare un pò di tutto dalle caponate alle marmellate e anche i sott’oli, sempre in piccole quantità, sfruttando quello che il giardino e l’orto mi offrono.
      Buon pomeriggio, un bacio

  3. Mi piacciono un sacco le fave e corro il rischio di comprarle al supermercato anche se accade che siano vuote o un po’ “moscette” ma almeno le riprovo. Quando abitavo in Abruzzo con i miei durante il periodo delle fave capitava spesso che papà ne portasse a casa un sacco pieno e alla sera: pane e fave e qualche volta formaggio ed io ero felice come una Pasqua 😉

    • Forse nei mercatini rionali potresti trovarle più fresche, però non so se ne hai uno vicino casa, a me piacciono in tutti i modi tranne crudi.
      Ciao carissima.

  4. Pensa che oggi ho messo sott’olio i carciofi! Alle fave, però, non avrei mai pensato. Grazie dell’idea, non sia mai che me ne capitino molte. Un abbraccio Giovanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...