Carciofi ripieni alla poverella

Ho chiamato questo piatto alla poverella perchè preparato con quello che avevo a casa,cioè ingredienti poveri, due fette di pane del giorno precedente, qualche acciuga sott’olio che tengo sempre in dispensa e poco altro, formaggio grattugiato del tipo preferito, se vi piacciono i carciofi come me vi consiglio di prepararli sono davvero gustosi, vedrete il mio ripieno un po’ rossiccio perchè una delle fette di pane era farcita con della ‘duia calabrese.

Carciofi ripieni alla poverella

Ingredienti:

4 carciofi

6 cucchiaiate di pane raffermo

2-3 cucchiaiate di pecorino o grana grattugiato

2 filetti di acciughe sott’olio

1 spicchio d’aglio

Prezzemolo

Olio, sale, acqua e vino bianco.

Procedimento:


Prepararsi una ciotola con acqua e succo di limone per mettervi i carciofi man mano che si puliscono.

Tagliare il gambo dei carciofi a circa 3 -4 cm dalla base, se il resto e tenero pulirlo  e tagliarlo a metà per il lungo.

Pulire i carciofi con un coltellino, togliendo le foglie coriacee e tagliarli a metà togliendo la barbetta che hanno al centro e metterli in nell’acqua acidulata già preparata.

Sbollentarli in acqua leggermente salata per dieci minuti, farli asciugare su di un telo da cucina.

Preparare il ripieno, se avete del pane raffermo usate questo altrimenti pancarrè o pangrattato secco.

Io ho usato del pane raffermo tagliato a pezzetti e tritato al mixer insieme all’aglio e alle acciughe, poi mescolato con il formaggio e il prezzemolo tritato e ho unito un po’ d’olio per ammorbidire il tutto, però deve restare slegato non deve diventare una pappetta.

Prendere i carciofi e su ognuno mettere circa una cucchiaiata del composto preparato pressandolo bene.

Mettere un filo d’olio dentro una padella che possa contenerli tutti e adagiarvi i carciofi con la parte del ripieno sotto, farli restare cosi per qualche minuto fino a quando avrànno  preso colore e si sarà formata una crosticina, mettere in padella anche i gambi, girare i carciofi, mettere circa mezzo bicchiere d’acqua qualche cucchiaiata di vino bianco incoperchiare e far cuocere per circa cinque  minuti a fiamma bassa o fino a quando li sentirete teneri, ve ne accorgerete infilzando il pezzetto di gambo con la forchetta.

Serviteli caldi o tiepidi in realtà sono buoni anche freddi, quindi fate come preferite.

 

29 pensieri su “Carciofi ripieni alla poverella

Rispondi a giovanna Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.