Paella Valenciana

Ogni tanto ci piace andare in Spagna e gustare i piatti tipici, la scorsa estate siamo stati a Valencia e qui non potevamo non andare a gustare la classica paella nata in  campagna con quello che c’era a disposizione, sapevamo che oltre alle verdure ci sarebbero state le carni di pollo e coniglio insieme alle lumache e appena abbiamo trovato un locale tipico frequentato dalla gente del posto, prima di sederci abbiamo chiesto se ci sarebbero state le lumache e ci hanno risposto che visto che la cuocevano al momento potevano metterle a richiesta del cliente e cosi è stato, anche se non andiamo pazzi per le lumache abbiamo voluto assaggiarla.

Buonissima anche se le lumache si possono omettere forse servivano per arricchire la preparazione ma non danno molto sapore.

Da allora mi ero ripromessa di prepararla a casa mia, le altre tipologie cioè di mare o miste le ho fatte già ma questa mi mancava.

Oggi avendo un coniglio allevato in casa e un pollo mi sono cimentata, il risultato è stato ottimo e così se qualcuno vuole prepararla eccovi la ricetta.

Come faccio sempre prima di accingermi a preparare un piatto che non è  della mia terra mi documento bene guardando video in lingua originale e poi il giudice più critico è mio marito che se non somiglia all’originale non ha molti peli sulla lingua.

Paella Valenciana

Ingredienti:

per 4 persone

300 g riso (io carnaroli)

350 g coniglio (pesato dopo disossato)

250 g pollo (pesato senza pelle e disossato però non petto)

150 g fagiolini piattoni

150 g fagioli freschi sgranati oppure una scatola di fagioli bianchi di spagna

2 carciofi

200 g pomodori maturi

10 pistilli di zafferano o due bustine

2 cucchiaini di spezie per paella oppure paprika dolce

2 rametti di rosmarino

Olio, sale

Brodo vegetale o brodo di pollo fatto con la carcassa del pollo, circa un litro e mezzo.


Preparazione:

Preparate per prima cosa il brodo con le ossa del pollo e gli aromi oppure fate un brodo vegetale.

Tagliare la carne del coniglio a bocconcini, tagliare anche il pollo già disossato.

Pulire i fagiolini togliendo le estremità e tagliarli a pezzetti.

Tagliare a spicchi i carciofi dopo averli puliti, in attesa di usarli tenerli in acqua acidulata con succo di limone.

Pelare i pomodori e tritarli finemente o se avete pazienza fate come gli spagnoli, non pelateli e grattugiateli usando una grattugia a fori grandi.

Dopo aver predisposto tutti gli ingredienti si può procedere alla preparazione.

Mettere la paellera sul fuoco con uno spargi fiamma sotto.

Un po’ d’olio al centro della padella e poco sale cosparso sul fondo, appena l’olio sarà caldo mettete prima il coniglio e poi il pollo e fate dorare molto bene.

Quando le carni saranno ben dorate spingetele verso i bordi e mettete al centro i fagiolini e i fagioli, se usate quelli freschi, poi i carciofi, dopo qualche minuto mescolateli alla carne e al centro mettete i pomodori appena prenderanno un po’ di calore mescolate tutto e unite lo zafferano e poi le spezie per paella o la paprika.

Coprite bene la carne con il brodo caldo, unite un rametto di rosmarino, abbassate la fiamma e fate cuocere, ci potrà volere da mezz’ora a un’ora dipenderà dal tipo di carne usata. Sia il pollo che il coniglio che ho utilizzato erano di cortile ed hanno richiesto un tempo  lungo di cottura, quindi ho tirato fuori gli spicchi di carciofi per non farli spappolare.

Quando la carne sarà cotta, togliete il rosmarino, aggiungete il riso sparpagliandolo bene per tutta la padella anche sotto la carne, nel frattempo il brodo si sarà asciugato quindi mettetene dell’altro a coprire il riso, fate cuocere qualche minuto a fiamma forte poi abbassate al minimo e portate a cottura, senza mescolare, smuovendo solo ogni tanto il riso con una paletta per controllare che non si attacchi al fondo.

A cottura spegnere il fuoco, il riso deve essere asciutto, coprirlo con un tovagliolo e farlo riposare cinque minuti, poi guarnite con un rametto fresco di rosmarino e portate in tavola.

21 pensieri su “Paella Valenciana

  1. Ne immagino la bontà….bravissima !
    Ho letto in un tuo vecchio post che non trovi la pasta fillo io la compro da Todis

  2. Cara giovanna questo é uno dei piatti che adoro di più. Qui siamo innamorati della spagna e solo guardando le tuo foto golose ci tornano in mente tantissimi ricordi!!!! Grazir carissima é sempre bello venire qui a trovarti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.