Bistecche di cavolfiore con tahina cipolle e capperi(Ottolenghi)

I cavolfiori nella stagione invernale sono spesso presenti nella mia cucina e cercando sempre nuove idee mi sono imbattuta in questa ricetta di Ottolenghi che ho provato subito e come le altre  non mi ha delusa.

La ricetta si trova su vari blog io ho preso a modello quella del blog “cucchiaio e pentolone“, pero’ pur utilizzando tutti gli ingredienti mi sono regolata o ad occhio e secondo i miei gusti nel dosare i vari elementi, soprattutto per la salsina ho fatto vari assaggi.

Ho fatto solo quattro fette di cavolfiore e per la salsina ho cotto le poche cimette che si sono sbriciolate, però un’altra fetta l’avrei mangiata molto volentieri, abbonderò la prossima volta se vi piacciono gli ingredienti vi consiglio di provarlo.

In questa ricetta c’è dello zahatar si tratta di un mix di spezie, la ricetta classica è composta da :timo, origano, summacco, sesamo ed è quella che io ho comprato però nei paesi in cui se ne fa largo uso ogni famiglia ha la propria ricetta.

 

Bistecca di cavolfiore tahina cipolle e capperi

Ingredienti:

Alcune fette di cavolfiore

Un pezzetto di burro

Qualche foglia di salvia

Buccia di limone grattugiata

Poca tahina

Poco succo di limone

Qualche cucchiaiata d’olio evo

1 cipolla a fettine sottili( io ne ho utilizzato una rossa)

Mezzo cucchiaino da caffè di miele

Un cucchiaino da the di zahatar(oppure origano e semi di sesamo mescolati assieme)

Un cucchiaino di capperi

Olio evo, sale, pepe macinato al momento.

Preparazione:


Tagliare  il cavolfiore per la sua altezza ricavandone delle fette non troppo sottili, lavarle e farle gocciolare bene.

Sciogliere il burro dentro una padella con le foglie foglie di salvia e la buccia di limone grattugiata,  fatevi rosolare le bistecche circa 7/8 minuti per lato salatele secondo il vostro gusto, poi trasferiteli dentro una teglia rivestita con carta forno e fateli finire di cuocere in forno, io pero’ li ho finiti di cuocere nel microonde  mettendoli senza carta forno dentro una teglia adatta con modalità combinata, controllare la cottura perché dipenderà anche dalla tenerezza del cavolfiore oltre della potenza del forno.

Far bollire in acqua bollente salata alcune cimette  di cavolfiore, fateli cuocere bene, scolatele mantenendo qualche cucchiaiata di acqua di bollitura, frullatele con pochissima acqua tenuta da parte,poco olio, sale, pepe, poca tahina e succo di limone, assaggiatela e aggiustatela secondo il vostro gusto.

Mettete in padella un filo d’olio, unitevi la cipolla affettata e fatela cuocere per circa 8 minuti deve essere tenera, aggiungete il miele, io ne ho messo la punto di un cucchiaino, unitevi una spruzzata d’aceto e aggiungete lo zahatar, spegnete  e mettetela da parte togliendola dalla padella, nella quale farete rosolare i capperi, la ricetta dice fritti, io li ho rosolati appena.

Servite le vostre bistecche mettendo nel piatto da portata la salsina sotto poi le bistecche e sopra le cipolle con i capperi, sopra ci andrebbe del coriandolo fresco, se vi piace e lo avete usatelo pure..

12 pensieri su “Bistecche di cavolfiore con tahina cipolle e capperi(Ottolenghi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.