Polpo con crema di ceci al finocchietto

Il polpo in insalata mi piace molto ma nella stagione fredda io preferisco gustarlo se non caldo almeno tiepido e cosi calcolo i tempi giusti di cottura e riposo per gustarlo ancora tiepido servito su una cremina calda.

Il polpo per deve per essere morbido ha bisogno di stare in congelatore almeno per una notte se sta di più è meglio, in modo che le fibre si inteneriscono, oppure se si ha l’esigenza di cuocerlo in giornata chiedere al pescivendolo di batterlo molto bene.

Quando ero ragazzina e non c’erano i congelatori almeno nelle nostre case di campagna mia padre che spesso li andava a pescare li batteva diverse volte a muro per farli intenerire.

Il polpo preparato in questo modo si può servire sia per antipasto o come piatto unico dipende naturalmente dalla quantità che si vuole servire.

Polpo con crema di ceci al finocchietto

 

Ingredienti:

Per due persone per cena

1 polpo di circa 400 g

Una fettina di limone con la buccia oppure un pezzetto di zenzero

Qualche grano di coriandolo

Pochissimo sale

1 foglia d’alloro

Per la crema di ceci:

Ceci già lessati se li avete oppure potrete usare quelli in barattolo

1 spicchio d’aglio

1 rametto di rosmarino

Poco brodo vegetale o acqua tiepida.

Delle barbine di finocchietto

Pepe nero macinato al momento

Preparazione:


Lavate molto bene il polpo, togliendo occhi e bocca e pulite la testa o fatelo fare al vostro pescivendolo.

Mettete un tegame con acqua sul fuoco  aggiungervi l’alloro, il  coriandolo, la fettina di limone o di zenzero e poco sale, appena l’acqua  bolle, prendete il polpo dalla testa e prima di immergerlo completamente dentro l’acqua bollente entrarlo ed uscirlo per  tre volte per far arricciare i tentacoli.

Coprire il tegame con un coperchio e lasciare bollire per 20 minuti. Poi spegnere il  fuoco e farlo riposare per altri 20 minuti, però durante il riposo controllatelo se vedete che la pelle comincia a staccarsi tiratelo fuori immediatamente non c’è niente di più brutto di un polpo spellato.

Se il polpo è molto grosso controllate la cottura prima dei 20 minuti appuntando una forchetta nella parte più grossa dei tentacoli proprio sotto la testa, se i rebbi non incontrano resistenza potrete spegnere e far riposare sempre 20 minuti, puo’capitare che un polpo grosso si cuocia prima di uno più piccolo.

Mentre il polpo riposa preparate la crema di ceci.

Scolate i ceci dal loro liquido, io lo butto, e spellateli uno ad uno in questo modo la crema risulterà piu cremosa, l’ho imparato da mia figlia.

Scaldate poco olio in un pentolino insieme allo spicchio d’aglio, appena comincia ad imbiondire buttatelo e immergetevi per un attimo il rametto di rosmarino, basto tenerlo pochissimo nell’olio e toglierlo cosi resterà solo il profumo senza il fastidio di togliere poi gli aghi.

Mettere i ceci in pentola con poco brodo vegetale, mettete il coperchio e fate insaporire per qualche minuto, poi spegnete e riducete in crema con un mixer a immersione.

Rimettete la crema nel pentolino, aggiustate di sale e pepe.

Potrete prepararla prima e scaldarla al momento di servire il polpo, unendovi solo quando avrete spento il fuoco i ciuffetti di finocchietto.

Tagliate il polpo secondo i vostri gusti e servitelo su un letto di crema e finocchietto, mettetevi un filo d’olio a crudo e portate in tavola.

18 pensieri su “Polpo con crema di ceci al finocchietto

  1. Partito il commento sul incipit.
    Hai ragione io che adoro il polpo lo mangio principalmente soltanto col caldo in insalata.
    Questa è una buona idea da provare.

    Un abbraccio grande grande E scusa la mia latitanza ti assicuro molto motivata.

    Shera 🍷🍷

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.