Involtini di melanzane o melanzane ammuddicati

Questo è il tempo di melanzane buone, io le amo e le cucino in tantissimi modi. Oggi voglio darvi una ricetta tipica siciliana.

Come tutte le preparazioni cambia da zona a zona e da famiglia a famiglia, io naturalmente vi do sempre la mia ricetta cioè quella che preparo io.

Antipasto o contorno decidete voi.

Involtini di melanzane

Ingredienti:

2 melanzane grandi

100 gr circa di pangrattato ricavato da pane raffermo a da pancarré

2 cucchiaiate di pecorino o grana grattugiato

Una cucchiaiata di pinoli

un ciuffo di prezzemolo

Buccia di limone grattugiata

sale, pepe, olio

Foglie d’alloro

 


Preparazione:

Lavare le melanzane, tagliarle a fette, salarle, ungerle appena d’olio e grigliarle, oppure friggerle senza ungerle, in questo caso farle asciugare bene su carta assorbente.

Grattugiare il pane e farlo tostare in padella con un filo d’olio, attenzione a girarlo continuamente perché brucia in un attimo, versarlo dentro una ciotola e farlo intiepidire, tenere da parte qualche pinolo che servirà da guarnizione e il resto tostarli leggermente in padella e tritarli grossolanamente.

Mettere un po’ di pane tostato da parte, al resto unire le erbe aromatiche tritate, la buccia di limone grattugiata, una macinata di pepe.

Prendere le fette di melanzane, su ognuna mettere un po’ di pangrattato e avvolgerle ad involtino.

Sistemate gli involtini dentro una teglia appena unta oppure su carta forno, spolveratevi sopra il pangrattato tenuto da parte, qualche altro pinolo, se vi resterà ripieno potrete metterlo pure sopra, se vi piace l’alloro mettetene delle foglie in mezzo agli involtini.

Infornare a forno caldo per circa 10-15 minuti

IMG_melanzane ammuddicati (2)

Pronti per andare in forno, poi sono subito sparite.

 

 

,

 

 


 

Annunci

27 pensieri su “Involtini di melanzane o melanzane ammuddicati

  1. Ciao Giovanna, io le melanzane non le cucino molto, o meglio non le faccio mai anche se le adoro, ma mi ricordavo che mia mamma ci spolverizzava il sale e le lasciava in un cola piatti prima di cucinarle, si fa ancora oppure no?
    E poi come faccio a friggerle senza olio? Grazie

    • Ciao cara, se sono tenere, cioè se vedi che non hanno semini in mezzo, dopo tagliate a fette li spolverizzi con un po’ di sale e li usi subito, altrimenti dopo che metti il sale, fai come faceva tua mamma, cosi perderanno l’amaro, ma in questa stagione difficilmente sono amare, per maggiore sicurezza lasciale una mezz’oretta, cosi a gocciolare poi li stringi leggermente fra le mani e li asciughi . Senza olio non si frigge, mi riferivo al fatto che prima di grigliarle le ungo o spennello d’olio, se devo friggerle non lo faccio, li asciugo e li metto in padella con olio ben caldo, poi li faccio gocciolare su carta assorbente da cucina, spero di essere stata chiara, se hai bisogno chiedi pure, non sono sempre al pc, però appena possibile rispondo. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...